Centrali telefoniche riprodotte

OSSERVAZIONI SULLE CENTRALI TELEFONICHE RIPRODOTTE
di Biagio Laureti

Le Centrali Telefoniche didattiche da noi realizzate riproducono solo in parte le funzionalità reali, ad esempio consentono la comunicazione tra due utenti pre-definiti”, ma riproducono quasi tutti i “criteri telefonici” necessari per il funzionamento della centrale per realizzare l’interconnessione automatica .

Centrale Telefonica Manuale per telefoni con Batteria Locale (BL)

Girando la manovella dell’induttore si generava una tensione alternata, usualmente chiamata “corrente di chiamata”, che veniva inviata sulla linea telefonica, che terminava ad un tavolo di commutazione a cartellini (Relè a segnalazione visiva). La corrente determinava la caduta del cartellino del relè di Chiamata. L’operatrice infilava la spina di risposta nel jack su cui terminava la linea dell’utente, che contemporaneamente ripristinava il relè a cartellino. Venuta a conoscenza del dell’utente da collegare, infilava l’altro estremo del bicordo nel jack al quale era collegata la linea dell’utente desiderato, che veniva immediatamente chiamato, quando questo alzava il microtelefono per rispondere si trovava subito in conversazione.
Alla fine della conversazione girando nuovamente la manovella, la corrente di chiamata faceva cadere il cartellino di Fine Conversazione che segnalava all’operatrice di sfilare ambedue le spine del bicordo e il ripristino del relè a cartellino.

Nella nostra realizzazione la corrente di chiamata determina l’accensione di una lampada verde di Chiamata, che viene spenta inserendo un capo del bicordo nel jack su cui termina la linea dell’Utente, al termine della conversazione, una nuova chiamata dell’Utente all’operatrice determina l’accensione della lampada bianca di Fine Conversazione, l’estrazione dei connettori del bicordo determina lo spegnimento della lampada bianca.

Centrale Telefonica Manuale per telefoni con Batteria Centralizzata (BC)

Quando viene alzato il microtelefono del telefono BC, si effettua automaticamente una chiamata verso la centrale, apposite molle entrando in contatto consentono la circolazione della corrente sulla line telefonica che termina in centrale su un “Attacco di Utente” (AU). Questo rileva la corrente e tramite dei relè viene comandata l’accensione della lampada rossa di Chiamata/Risposta.
L’operatrice agendo su un commutatore a leva, risponde al Chiamante, quindi tramite il commutatore a leva, invia la corrente di chiamata ad un Chiamato. Alla risposta l’AU del chiamato determina l’accensione della lampada rossa di chiamata/risposta , l’operatrice infilando la spina di un bicordo nel jack su cui terminava la linea del chiamante e l’altro estremo del bicordo sia sul jack su cui termina linea del chiamate, mette i due utenti in conversazione e contemporaneamente provoca lo spegnimento delle due lampade.
Alla fine della conversazione, quando si riaggancia il microtelefono, si accende la lampada bianca di Fine Conversazione che segnala all’operatrice l’estrazione di entrambi i connettori del bicordo. La riaccensione di una lampada rossa segnala all’operatrice che il microtelefono non è stato riposto correttamente e quindi viene inviata all’utente una nuova chiamata per sollecitare il corretto posizionamento del microtelefono.

Centrale Telefonica Automatica per telefoni con Batteria Centralizzata (BCA)

Nella riproduzione della centrale telefonica automatica, sono state inserite delle lampade bianche per consentire all’osservatore di seguire con più facilità le attività della centrale, per un problema di rumore la Macchina dei segnali viene attivata solo quando si impegna la centrale e rimane attiva per un tempo pre-determinato.

Alzando il microtelefono di un telefono a BCA, l’apposito AU in centrale rileva la circolazione della corrente nella linea telefonica e la prolunga agli organi della centrale, questa attività è evidenziata dall’accensione della lampada Impegno, contemporaneamente viene attivata la Macchina Segnali che invia al telefono il segnale di libero (tono continuo di 420 Hz tipo alla “francese” e non ritmico).
Caricando il disco combinatore per formare in numero del chiamato [8], si spegne la lampada Impegno e si illumina la lampada Selezione, rilasciando il disco la lampada selezione si spegne al ritmo del numero formato, e contemporaneamente la lampada rossa si illumina ritmicamente segnalando l’avanzamento del selettore di Selezione, di un numero di passi corrispondenti al numero selezionato.
Al termine della selezione si illumina la lampada della Chiamata e la macchina segnali invia la Corrente di Chiamata al numero telefonico chiamato; quando questo alza il microtelefono si interrompe il trillo della suoneria, si spegne la lampada chiamata e si illumina la lampada Risposta. Il chiamante e il chiamato sono ora in conversazione. Quando il chiamante riappende il microtelefono, tutti gli organi della centrale tornano nella posizione di riposo; dopo alcuni secondi anche la macchina segnali torna nella posizione di riposo.

Selezionando il numero [19] si chiama un utente già in conversazione, per cui terminata la selezione non si illumina la lampada chiamata ma si illumina la lampada Occupato, e la macchina segnali invia al chiamante il Segnale di Occupato (tono di 429 Hz per 400 ms pausa per 400 ms ripetitivo) riappendendo il microtelefono tutti gli organi della centrale tornano nella condizione di riposo.

Osservazioni sulle centrali telefoniche riprodotte – Articolo di Biagio Laureti

Centrali telefoniche riprodotte

Previous Post